giovedì 30 ottobre 2008

Menù Halloween afrodisiaco e vagabondo

Una nostra cara amica, mi ha chiesto un menù per Halloween un po...... vagabondo per destare un po di "attenzione" al suo Lui, ti suggerisco di leggere il mio post di San Valentino, non sono un esperto ma vediamo di darti 4 idee. Inanzitutto preparazioni leggere, stuzzicanti ma non troppo, perchè dobbiamo catturare l'attenzione, accedendere i sensi e le papille ma senza esagerare o peggio fare addormentare, un pasto troppo pesante genera sonno. Dobbiamo stupirlo per fargli capire le attenzioni che hai per lui, dobbiamo agire sui colori (è Halloween siamo fortunati) e sui profumi di erbe e spezie, cotture brevi e semplice cosi hai il tempo di prepararti meglio. Nell' antipasto c'è la misticanza che dona sensualità e il tabasco con il pepe verde. Nel risotto lo zenzero che accende i sensi, le erbe aromariche del secondo e il caramello che con il suo gusto crea complicità
PS: se poi non capisce ti conviene cambiare

Insalata aromatica d'avocado, uovo e salmone
Ingredienti: 2 uova, 1 avocado maturo, un succo di limone, tabasco , 1 pugno di misticanza, pepe, olio di noci, 1 fettina di salmone affumicato
Procedimento: lavare l'insalata, tagliate avocado in due, toglietelo il nocciolo e ricavate la polpa, raccogliete la polpa di avocado, aggiungete limone, sale pepe e un goccio di tabasco un filo di olio di noci o d'oliva, preparate il piatto con misto insalata condito con olio e aceto balsamico, fate spazio all'avocado, cuocete uovo in camicia (cotto in acqua 5 minuti), e appoggiate una fettina di salmone arrotolata, la momento di portare in tavola rompi l'uovo che deve essere morbido dentro come in foto.


Risotto di zucca e zenzero
Ingredienti: 1 piccola zucca mantovana o un pezzo, 1 litro di brodo di verdure Knorr, 1 cipolla, 3 cucchiai d'olio, 70 gr di burro,180 gr di riso superfino arborio, crema di latte, zenzero fresco, prezzemolo, 1 bicchire di vino binaco riesling o pinot.
Procedimento: fai sudare prima la cipolla qualche minuto e poi aggiungere la zucca nell'olio con un po di burro e schicciala a mano a mano si cuoce, quando diventa una polpa, aggiungi il riso , fai tostare e verso evaporare un bicchiere di vino bianco e poi aggiungere il brodo mano a mano, prima di spegnere 18 minuti, mantecate con la panna, grattuggiate un po di zenzero fresco o aggiungete dello zenzero secco una bella dose , aggiungete il prezzemolo , il formaggio parmigiano reggiano e servire.


Saint jacques (capesante) alle erbe e parmigiano
Ingredienti: 10 noci saint jacques ci sono anche surgelate già pronte, 30 gr di formaggio grattuggiato 30 gr burro, buccia di limone, olio di oliva un cucchiaio di erbe fresche miste o secche (timo limoncino, foglie di limonde secche, menta, maggiorana), pepe bianco. Procedimento: mettere il forno in posizione grill 150 gradi, prendete la carta da forno prima bagnanta e strizzata bene, metterla sulla placca, oleare e appoggiare le Saint jacques, intanto amalgamare pepe, burro, erbe sale 2 o tre cucchiai d'olio e versate sulle capesante, spolverate di formaggio grattuggiato e mettete sotto il grill del forno, bastano cinque minuti, servire nappandole con il succo di cotturae aggiungete della buccia di limone grattuggiata.


Risotto di zucca e zencero partecipa a

giovedì 23 ottobre 2008

Hummus o caviale di fagioli

Ve lo avevo promesso, ecco il caviale di fagioli, che io metto a tavola insieme alla salsa tapenade, hummus di ceci. Questo per vivacizzare il pasto o la cena, o meglio un invito, non bisogna mortificare chi magari ha qualche problema di salute è molto importante stare in compagnia, può essere una buona occasione per gustare qualcosa di diverso e sano anche per noi, si possono presentare con il pane tostato integrale e accompaganre con verdure cotte al vapore come carote, zucchine, finocchi, sedano.
I fagioli hanno un apporto calorico molto basso, ogni 100 gr forniscono 10 gr di proteine e 8 gr di fibra, che ne fanno un alimento adatto a un' alimetazione sana e moderna per tutti in particolare ad coloro che praticano attività sportiva. Un contenuto di vitamina B1, B2 e PP interessante -che permette di trasformare la nostra alimentazione in energia- Ferro che trasposrta l'ossiseno dai nostri polmoni a tutto l'organismo e anche una discreta quantità di calcio per la buona salute delle nostre ossa.

Ingredienti: 500 gr. di fagioli freschi o 200 di quelli secchi, 1 dado di pollo, 1 sedano, 1 carota, 1 cipolla, 1/2 limone, 2 cucchiai di tahina, sale e pepe, timo, 2 foglie di lauro, prezzemolo, timo.
Procedimento:
- Fate cuocere i fagioli (se secchi dove averli tenuti in ammollo) in una pentola con acqua, dado , le carote, la cipolla, sedano, il timo e le foglie di lauro. Alla fine della cottura salare e pepare, sgocciolare, metterli nel mix e frullarli per ottenere una cremosità tipo un purè di patate. Aggiungete olio di sesamo, il succo di limone, e insaporire con il pepe rosa e mettete in frigorifero due ore, prima i servire profumate con le erbe aromatiche.
Buon Appetito
Io in abbinamento ci vedo bene un IGt del Lazio Pagello

sabato 18 ottobre 2008

Mele al rosmarino

Ingredienti:
4 mele, 50 g di burro, 50 g di zucchero, 1 ramo di rosmarino

Procedimento:
- preparate le mele per la cottura in forno, potete lasciarle intere o dividerle in due, in entrambi i casi eliminate la parte centrale con i semi, mettete in un piatto per cuocere in forno, versate sopra un po di burro, lo zucchero, qualche foglia di rosmarino, aggiungete dell’acqua qualche cucchiaio e coprire con carta d’alluminio e mettete in forno a 200° per circa un ora girandole almeno 4 o 5 volte dal loro fondo di cottura
- servite in un piatto individuale potete guarnirle con un sorbetto alla mela verde.

Costo per porzione : 1 euro
Kcal per porzione : 245
( proteine 0,1 g, grassi 10,1 g, carboidrati 37 g , fibre 5 g)
Kcal 100g : 86 ( proteine 0 g, grassi 3,7 g, carboidrati 13,6 g , fibre 1,8 g)


Per saperne di più tra i nutrienti più importanti contenuti nella mela c’è la Vitamina C. Il ruolo della vitamina C nel corpo oltre le sue proprietà antiossidanti e contribuisce anche alla salute delle ossa e dei denti favorisce l'assorbimento del ferro contenuto nelle verdure e nella carne, può avere un ruolo di protezione nei confronti delle infezioni. La mela contiene anche Manganese, il Manganese agisce come co fattore di enzimi e favorisce diversi processi metabolici. La mela contiene Vitamina K , che svolge un ruolo importante nella sintesi di proteine coinvolte nella coagulazione del sangue. La mela è inoltre ricca di Pectina, un tipo di fibra solubile, rappresenta circa la metà della quantità totale di fibre contenute nelle mele, in particolare nella buccia, la capacita della pectina di formare come un specie di gelatina fa in modo che le fibre solubili possono legarsi, in parte con gli zuccheri e che possono contribuire a ridurne l’assorbimento.

mercoledì 15 ottobre 2008

Vellutata di funghi e noci: consigli e ricette per tenere d’occhio il colesterolo

Ingredienti per 2 persone: 200 gr di funghi a piacere ( a me piacciono quelle confezioni miste per esempio gialletti,porcini, famigliole, chiodini), mezzo scalogno, 2 cucchiai di succo di limone, 1 cuchiaio di olio d'oliva, qualche foglia di maggiorana o timo limoncino, 25 cl d'acqua, mezzo dado, un po di noci tritate ( 80 gr. di ricotta fresca eventualmente), sale e pepe.
- Pulite e tagliate i funghi a lamelle, intanto preparate il brodo con il dado e la maggiorana.
- Fate rinvenire con un filo d'olio lo scalogno, aggiungere i fughi e fate cuocere 5 minuti.
- Versare il succo di limone, il brodo togliendo la maggiorana e fate cuocere dieci minuti.
- Mixare la vellutata unire eventualmente la ricotta, salare e pepare.
- Presentazione mettete in un a ciotola, spolverizzate le nocciole triturate.

Una nostra cara amica blogger mi ha chiesto un consiglio familiare, di riuscire a trovare delle idee per un menu anticolesterolo da proporre in casa, ho abbracciato subito questa idea di complicità familiare . È un post più da papille vagabonde, ma ho deciso metterlo qui perché la salute è un bene di tutti. Intanto iniziamo con il dire che l’indice ematico di colesterolo come fattore di rischio di cardioparia deriva da risultati di diverse indagine epidemiologiche. Si pensa che le cosiddette LDL cioè lipoproteine a bassa densità sia legata a una dieta ricca di grassi saturi e povera di fibre.

Voglio dare qualche consiglio per la nostra amica, in particolare su qualche comportamento che può essere utile, ritengo molto importante la compliance della famiglia, non un menù personalizzato ma un menù per tutti. Ci sono però delle piccole cose che se praticate con costanza e nel tempo aiutano, qualche esempio?

1. Sostituire nella colazione al mattino lo yogurt con lo yogurt magro o parzialmente scremato,il latte intero con il latte parzialmente scremato con aggiunta di due fette biscottate integrali per sostituire i biscotti, può garantirvi di tenere sotto controllo sia il peso che il colesterolo!
2. Non bisogna dimenticare di associare una dieta a uno stile di vita sano e attivo, morale tirate fuori le biciclette o iniziate a correre e fare le scale, basta poco un ora di cammino al giorno, per rimanere in buona salute l’esercizio fisico contribuisce ad abbassare il livello di LDL.

3. È evidente in particolare all’inizio una mancanza di gusto per lo poco presenza dei grassi che danno sapore al cibo come fare? Io ho imparato a insaporire con altre modalità per esempio le erbe aromatiche e le spezie, ce ne sono tantissime si impara a dosarle con il proprio gusto con il tempo ma ci si può riuscire.

4. Zuppe di verdura questo è il periodo migliore, ricordate le zuppa di cipolla è per il goumet il massimo del sapore oppure la zuppa di lenticchie citate nella bibbia da Ezau che la cedette per il suo regno.

5. Alimenti che se consumati in eccesso possono alzare il colesterolo: burro, margarina, carni grasse, salumi, panna, formaggi stagionati, dolci

6. cibi che aiutano ad abbassare il colesterolo: prodotti da farine integrali, legumi, cipolle, frutta fresca (mele, pere,banane) ma anche noci, 4 noci quattro o cinque volte alla settimana.

7. Modalità di cottura, imparare a cuocere con meno grassi, a volta basta aggiungere un po di acqua calda o magari mezzi mestolo di brodo sgrassato e di dado.

Spaghetti integrali alla Gu, Ingredienti: 240 gr di spaghetti integrali, 1 scalogno, 1 pomodoro grande, rosmarino, timo, mezzo bicchiere di vino bianco, olive, mezzo peperone.
In una padella anti-aderente fate dorare due cucchiai d’olio d’oliva aggiungete 2 cucchiai d’acqua e fate rosolare uno scalogno, aggiungete un grosso pomodoro tagliato a pezzi, un cucchiaio di rosmarino e un cucchiaio di timo, coprite e fate cuocere max dieci minuti, aggiungete mezze peperone tagliuzzato e 3 o 4 olive sminuzzate, spruzzate di vino bianco e fate stufare fino a cottura del peperone. Intanto avete lessato gli spaghetti integrali, fateli ripassate in padella con il condimento al quale potete unire invece a piacere che il parmigiano un po’ di ricotta dura grattugiata.

Acciughe al pomodoro : Ingredienti: 125 gr di acciughe (già pronte al super), olio extra vergine, maggiorana e timo, tre pomodorini rossi, Procedimento: sistemate le acciughe in teglia, disponetele ben allineante, su un fondo di due o tre cucchiai d’olio d’oliva, mettete un di pomodorini tagliuzzati e un cucchiaio d’olio al forno per 15 minuti.

Zuppa di cipolla:
Ingredienti per 4 persone: 700 gr di cipolle, 50 gr olio d'oliva, 1 carota, 1 sedano bianco, 1 cuhiaio di farina, 7dl di brodo (tipo quello non grasso di dado) Procedimento: sbucciate e affettate le cipolle, pulite e fate a pezzi sedano e carota, fateli appassire con olio, aggiungete anche le cipolle, sale e pepe, spolverizzate di farina, mescolare e aggiungere il brodo, continuare la cottura lenta per 50 minuti. Servite la zuppa calda con 2 fette di pane integrale tostato.

Prssimamente altre due ricette che aiutano ad avere un alimentaione sana per aiutare a ridurre il colesterolo : Caviale di fagioli e Crostata di zucca
ricette sul web che possono essere inserite nell'alimentazione:

giovedì 9 ottobre 2008

Pane dolce alla noci

Bentrovati a tutti, sono un po' in ritardo questa settimana con il post è venuta a trovarmi mia zia e ho dovuto accompagnarla in giro a vedere il lago di Como, Lago Maggiore ecc, non era mai stata a Milano, e voi direte e a noi cosa interessa? La mia zia ha tante piante di noci e cosi me ne ha portate un bel po' (mi ha riempito la casa), solo che non è facile farci tante cose, qualcuno ha qualche consiglio? 'L'anno scorso ho fatto il Fiadone alla noci, con noci e ricotta e quest'anno, invece il pane dolce alle noci, una ricetta sempliciotta ma con molto gusto e qui ho finito il mio repertorio sulle noci. Attendo vostri consigli.

Un mio consiglio invece e al mattino insieme con latte, cereali e frutta o come spuntino, qualche gherigli di noce è vero che hanno molte calorie ma basta mangiarne poche, hanno un indice glicemico basso sono ricche di acido alfa-linoleico (ALA), un acido grasso omega-3 di origine vegetale che può avere proprietà anti-aterosclerosi, cioè diminuire il rischio di coronopatia.
Nella ricetta invece è possibile fare una versione meno calorica basta sostituire lo zucchero, con lo zucchero di canna e la farina con la farina integrale, oppure sostuire il 50% di zucchero bianco con sciroppo d'avave.

PS: i mie figli mi hanno messo i blog preferiti, si vergognavano del loro papà, unico che non gli aveva, sicuramente ne avremo dimenticato qualcuno di quelli che frequentano il blog, perdonateci ditelo e vi aggiungeremo

Pane dolce alle noci

Ingredienti per 6 persone:260 gr. di grerigli di noce, 220 gr di zucchero 260 gr di farina bianca, 3 uova, 30 gr di burro per lo stampo, un pizzico di sale, se volete potete aggiungere mezza bustina di lievito ma tende poi a rompersi facilmente

- Scaldate il forno e riducete e gherigli a una polvere fine

- Sbattete i 3 rossi d'uovo con lo zucchero, aggiungere la farina e le polvere di noci e il sale, montare i bianchi e aggiugerli al composto. (Mia zia ha montato tutto insieme le tre uova con lo zucchero! è venuto bene lo stesso ).

- Imburrare lo stampo da plum cake di 20 cm e versare la preparazione in forno gia caldo a 180° e fate cuocere 35 minuti. verificate se è cotto con uno stecchino facendo attenzione perchè è molto fragile.

- Sfornate fate raffreddare e mettere su un piatto e spoverizzate di zucchero a velo se piace.

- Io la metto su tavolo della cucina , così ogniuno la mangia quando vuole, in genere se la faccio la mattina non arriva fino a sera.

mercoledì 1 ottobre 2008

Cena Tartare: Salmone marinato all'arancia

Questo post è dedicato agli amici della terrazza dell'ultimo piano, un gruppo di persone che ho conosciuto a Milano, con un grande cuore e un grande sorriso, ogni tanto ci si ritrova a discutere di tante belle cose, sanno rendere la città di Milano più bella e calda, gli saluto tutti io non sono di Napoli ma mi fanno sentire napoletano d'adozione, con una grande gioia di vivere, da una cena a casa loro in un settembre freddo ma dal cuore caldo è nato questo menù tartare, ciao Alessandra, Fabrizio, Pepe, Elena, Michael,.......
Parliamo di tartare, di una preparazione semplice e veloce ma che richiede ingredienti di qualità e di freschezza.

Tartare di salmone su un letto di rucola
: 1 filetto di salmone, 1 arancia, 1 limone, un mazzo di rucola , 1 scatola di ceci già cotti, delle fette di pane
Procedimento: tagliare il salmone a dadini e farlo marinare con il succo d'arancia, limone, e aneto. Fate marinare qualche ora intanto mettete venti minuti prima il pane tagliato a pezzetti a tostare nel grill, preparate la rucola, scolate il salmone dalla marinata.
Coprite con il piatto la rucola, adagiate il salmone unite dei ceci, i crostini di pane, un giro di olio d'oliva extra vergine , sale e pepe e portate in tavola (chi piace a seconda della stagione può unire qualche cipolotto fresco io preferisco qualche stelo di erba cipollina).